il mio quadernetto di appunti


"Per la tecnologia c'è un solo modo di fare le cose, e quindi è ovvio che le cose comincino e finiscano con il barbecue. Invece, dovendo scegliere tra un numero infinito di modi per montarlo, bisogna prendere in considerazione il rapporto tra te e la macchina e il rapporto tra te, la macchina e tutto il resto, perché la selezione, e con essa l'arte del lavoro, dipende tanto dalla tua mente e dal tuo spirito quanto dalla materia della macchina.
Ecco perchè ci vuole la pace mentale. In realtà quest'idea non è poi così strana; provate a osservare un apprendista o un operaio scadente e paragonate la sua espressione a quella di un artigiano di prim'ordine e vedrete la differenza. L'artigiano non si attiene mai alle istruzioni. Decide man mano quello che deve fare; sarà concentrato e attento senza il minimo sforzo. I suoi movimenti e la macchina sono come in sintonia. E' la natura della materia su cui lavora a determinare i suoi pensieri e i suoi movimenti, e questi, a loro volta, cambiano la natura della materia.
La materia e i pensieri dell'artigiano si trasformano insieme, cambiando gradualmente, fino la momento in cui la mente è in quiete e la materia ha trovato la sua forma."

(Robert M. Pirsig, "Lo Zen e l'arte della manutenzione della motocicletta", 1974)





 'Artigiani installatori' e Certificazioni

Televisione su Internet, un malinteso

Vuoi conoscere Pianosa?